Per noi sarà sempre estate

Ci siamo ragazze! Da oggi il mio terzo e ultimo libro #PerNoiSaràSempreEstate è ufficialmente arrivato nelle librerie. Siete curiose di sapere come andrà a finire?

Ma ripartiamo dall’inizio, o meglio dalla fine del secondo libro Non è estate senza te. Vi ricordate come finiva? Conrad aveva fatto una patto con suo padre, cioè avrebbe mantenuto la proprietà della casa solo se avesse passato la sessione di esami estivi all’università. E così, io e Jeremiah, in un’intensa nottata di studio, abbiamo aiutato Conrad a preparare gli esami. È stata dura, ma la posta in gioco era troppo alta per perdere la sfida e Conrad ce l’ha fatta, ha superato brillantemente i suoi esami.

Se ricordate bene, però, non è successo solo questo. Infatti, mentre io e Jeremiah aspettavamo che Conrad sostenesse i suoi esami, è successo qualcosa di inaspettato: io e Jeremiah ci siamo baciati per un tempo talmente lungo che Conrad ci ha visti. In quel momento avrei voluto che lui facesse un vero passo verso di me, che mi dicesse che mi amava. Era il momento in cui mi mostrasse quanto contavo per lui. Ma non lo fece. Gli riconsegnai la collana, che sapevo essere destinata a me, e in quel momento capii che l’infinito non era per sempre.

Jeremiah, invece, mi voleva… mi voleva sul serio, su questo non c’erano dubbi e forse, a quel punto, lo volevo anch’io.

Nel mio terzo libro dobbiamo fare un salto avanti nel tempo, precisamente di due anni, e vi devo aggiornare su alcuni avvenimenti importanti che mi sono successi.

In questi due anni ne sono successe di cose! Ora vado all’università, la stessa università di Jeremiah e Taylor
Jeremiah? Lo so, molte di voi appena hanno letto il suo nome, avranno strabuzzato gli occhi… ve l’ho detto che ci sono stati grandi cambiamenti!

Da due anni faccio coppia fissa con Jeremiah; lui è molto dolce, comprensivo, sempre presente nelle piccole cose e mi ama alla follia. Il contrario di Conrad, lui che era in grado di attimi eclatanti in grado di farmi arrivare al settimo cielo, ma che due minuti dopo si allontanava per mesi interi, si rinchiudeva nel suo guscio in cui nessuno poteva entrare.

In questi due anni non ho più rivisto Conrad e non sono praticamente più tornata a Cousins Beach. La mia vita si è alternata tra università, Jeremiah e piccoli lavori da cameriera nei periodi estivi.

Ma forse è giunto il momento di tornare là dove tutto è iniziato e riaffrontare un passato che non ho mai completamente dimenticato.

Davvero Jeremiah è il ragazzo giusto per me? Ho veramente dimenticato Conrad? Sono certa di non amarlo più?.

Spero che questo libro sia in grado di tenervi incollate per tutto il tempo della lettura e spero vivamente che vi piaccia il finale.

Aspetto con ansia i vostri commenti.

XoXo

B.